Proteste in Iran: Nuovi link

17 giugno 2009 at 10:28 (notizie in pillole, rassegna stampa, rete&informazione) (, , , , , , , )

Un sostenitore del candidato presidenziale sconfitto Mousavi viene picchiato da agenti della sicurezza governativa mentre sue compagne vengono in suo soccorso durante gli scontri a Tehran, Iran, Domenica, 14 Giugno 2009

Dunque, prima di tutto le foto:

Video Report: Shooting At Tehran Protest

quindi la stampa italiana:

I giorni dell’Iran (dietro Moussavi c’è la regia di Rafsanjani e il bazar) di Tatiana Boutourline – 16/06/2009 [fonte: Il Foglio]

«E’ una rivoluzione, la guidano donne e blogger» di Alessandra Farkas – 16/06/2009 [fonte Il Corriere della Sera]

«Il despota ha rubato le elezioni» intervista a Fazeh Hashemi – 16/06/2009 [fonte Il Riformista]

Banisadr: questo voto è una frode del regime di Francesca Pierantozzi – 16/06/2009 [fonte Il messaggero]

Il destino di un Paese e le due facce di Ahmadinejad di Robert Fisk – 16/06/2009 [fonte L’Unità]

Poi un’intervista ad un leader del movimento studentesco pubblicata solo online:

Peace Reporter

aggiornamenti e commenti in italiano da Antonello Sacchetti (autore di 2 ibri sull’iran, giornalista e viaggiatore)

Antonello Sacchetti (per aggiornamenti molto più frequenti, vedere la sua pagina su facebook)

Infine un twitter collettivo sempre aggiornatissimo, dove trovare inofrmazioni in tempo reale e link utili:

twitter openiran

e un articolo interessante in inglese dell’agenzia Andkronos che riguarda Marjan Satrapi:

Iran: Filmmakers claim Mousavi won election 16/06/2009

E per chiudere un contributo dal sito Lenin’s Tomb

Iran vote and protests 15/06/2009

Annunci

Permalink Lascia un commento

Teheran Riot (link & foto)

14 giugno 2009 at 12:45 (notizie in pillole, rete&informazione) (, , , , , )

Ahmadinejad vince le elezioni con 62% dei voti. Irregolarità evidenti nelle votazioni.

A Teheran manifestazioni e scontri con la polizia. Più di 100 arresti, tra cui quelli di esponenti riformisti. Moussavi ai domiciliari. 3 morti e moltissimi feriti nelle manifestazioni. Rafsajani si è dimesso da tutti gliincarichi per protesta. La gente scende in strada spontaneamente, mentre i supporrters del presidente sono in marcia verso la capitale…

TEHERAN RIOT 1979 2009

Alcuni link dove trovare aggiornamenti, foto e video:

Permalink Lascia un commento

“Vote for Iran”

8 giugno 2009 at 20:00 (notizie in pillole, rete&informazione, Traduzioni) (, , , , , , )

Dal sito web Vote for Iran, testualmente:
«Un meraviglioso video di iraniani in tutto il mondo che fanno vedere che andranno a votare. Guardatelo!!!»

Molto patriottico, di sapore quasi risorgimentale… Ma tutto sto fomento non si comprende bene da dove gli venga… Che tipo di persone sono queste che si vedono in questo video? È chiaro che sono giovani, si capisce che si tratta di ceto medio… andare oltre però è arduo.
Quindi a partire da oggi, ogni giorno da qui alle elezioni, ovvero a venerdì 12 giugno, posterò la traduzione di un contributo di un qualche giovane autoctono che possa essere, per un verso o per un altro, interessante.
Per cominciare, quello che segue è il brevissimo post pubblicato da Esther sul portale Mideast Youth per pubblicizzare il sito Vote for Iran creato da lei e alcuni suoi amici:

Andrete a votare alle prossime elezioni in Iran?

Le imminenti elezioni in Iran stanno facendo notizia in tutto il mondo. Quello che vorrei sapere è, se sei iraniano, andrai a votare?

La settimana passata ho aiutato alcuni amici a mettere su il sito Vote for Iran. Molti iraniani hanno scritto le proprie motivazioni per partecipare al voto. Se vuoi aggiungere la tua voce, puoi lasciare un commento che io aggiungerò al sito o puoi utilizzare il modulo per contattarci che trovi sul sito.


E dato che i prossimi post che tradurrò apparterrano proprio agli autori dei commenti che seguono, traduco pure quelli, giusto per presentare i personaggi…

Shahrazad (Iran) – June 8th, 2009 at 2:54 am

Tu lo sai Easther. Adesso la questione “votare o non votare” non è molto discussa. Almeno all’interno dell’Iran, l’atmosfera è estremamente politicizzata e non c’è spazio per dibattere una cosa del genere. La campagna elettorale vive il momento più caldo ora.
Ovunque tu vada, il grande interrogativo di cui si discute tra la gente è più tosto “per chi voti”.

Mohammad Memarian – June 8th, 2009 at 3:46 am

Gli “hardliners” (ogni traduzione pare inappropriata…) votano, non importa che cosa. Gli altri ti dicono: la presenza di Ahmadinejad nel palazzo presidenziale rende la tua domanda irrilevante.

Jadi – June 8th, 2009 at 3:51 am

Io voterò per Karroubi. Appoggio anche Mousavi(*) ma per il primo turno voterò Karroubi(*). Ho spiegato i particolari sul mio blog http://jadi.net/

(*) candidati riformisti tra loro piuttosto differenti

Permalink Lascia un commento

Oltre il conflitto tra laici e credenti…

7 giugno 2009 at 20:21 (notizie in pillole, pensieri personali) (, , , , )

Dunque in queste elezioni che hanno tutta l’aria di essere davvero “storiche” ci sono 4 candidati. Per la prima volta uno solo di loro è un componente del clero, insomma, uno col turbante.
E indovinate chi andranno i voti degli attivisti per i diritti umani, i voti dei laici impegnati, di tutti quelli che vorrebbero un cambio di regime radicale???

Permalink Lascia un commento

« Previous page